Accolti i ricorsi Ecopass dei veicoli commerciali

02/03/2011 alle 11:41 | Pubblicato su Uncategorized | Lascia un commento
Tag: , , ,

Sono stati accolti i primi ricorsi per negozianti e fornitori sanzionati, ma sarebbe meglio dire salassati, dall’Ecopass. Veniamo al problema in concreto. Le regole per gli accessi di chi trasporta mezzi nella cerchia dei Bastioni sono diverse da quelli dei comuni conducenti di automobili: più restrittive, in termini temporali e di numero d’ingressi. Siccome pero’ le norme che regolano tale ambito vengono modificate in sede comunale ad una velocità cui è difficile star dietro, e di informazioni a riguardo ne sono state date poche come hanno riconosciuto i giudici, si sono accumulate multe per più di due milioni di euro. Al di là delle considerazioni sul fatto che in una città come la nostra sono quanto meno opinabili decisioni che non favoriscano la vena commerciale milanese, in sede di giudizio è emerso che lo stesso computer che elabora i dati delle telecamere ha qualche problema. Forse è ora di pensare ad una radicale modifica del sistema, o alla sua rimozione.

Bufera sulle strisce blu: sono illegali

24/02/2011 alle 14:15 | Pubblicato su Uncategorized | 1 commento
Tag: , , , , , , ,

Un servizio su Le Iene, conosciutissima trasmissione televisiva di Italia 1, ha rispolverato l’annosa questione sulla legittimità delle strisce blu. La stragrande maggioranza delle strisce blu presenti nei comuni italiani (Milano compresa) sono illegali: il codice della strada (art. 7 comma 6) afferma che “le aree destinate al parcheggio devono essere ubicate fuori della carreggiata e comunque in modo che i veicoli parcheggiati non ostacolino lo scorrimento del traffico”. Cosa che in realtà non avviene quasi mai.

Tuttavia le amministrazioni comunali continuano – o per ignoranza o per malafede – a imporre il pagamento per la sosta in quelle aree e a riscuoterne gli incassi. Secondo gli avvocati interpellati da Le Iene, le multe prese in queste aree possono essere contestate, con la certezza di vincere il ricorso.

In realtà questa certezza non c’è, perchè come abbiamo spiegato i ricorsi amministrativi vengono valutati in modo arbitrario e non attenendosi rigidamente alla legge. E’ questo il vero problema, che per mette ai Comuni di continuare indisturbati questa pratica illecita…

A questo punto speriamo che la visibilità mediatica de Le Iene (che, tra gli altri, hanno intervistato il sindaco Moratti che ha dichiarato di non essere a conoscenza di queste irregollarità e di prendere provvedimenti in proposito) e della tv in generale arrivino dove non riescano i poveri cittadini, cioè spingano le amministrazioni a ripristinare la legalità per quanto riguarda il business delle aree di sosta… magari per paura di rischiare una brutta figura in televisione!

Piazza Bolivar: una buca paralizza Milano… ma nessuno la ripara

16/02/2011 alle 11:36 | Pubblicato su Uncategorized | 2 commenti
Tag: , , , , , , , , , , ,

Da ieri mattina chiunque percorra la circonvallazione nella zona sud-ovest di Milano entra in un inferno. Quai un’ora per compiere un tragitto di poche centinaia di metri (un isolato), da piazza Tripoli a piazza Bolivar. Una piazza, una rotonda, uno snodo cruciale per il traffico chiuso. Da ieri mattina, cioè da un giorno e mezzo.

Il motivo di tutto questo caos è stato scoperto dopo ore che i residenti si interrogavano e chiedevano informazioni: chi temeva un incidente, chi addirittura credeva che stessero mettendo una statua al centro della piazza… niente di tutto ciò, la causa è una semplica buca.

Una buca che da ieri mattina tiene in ostaggio un’intera zona di Milano, condizionando il traffico dalla basilica di Sant’Ambrogio fino in fondo a via Lorenteggio. Due/tre pattuglie della polizia locale impiegate, deviazioni del traffico, recinzioni, giornalisti che intervistano gli automobilisti, passanti che osservano il delirio… manca soltanto una cosa: chi lavora per tappare il buco.

Eh si, da ieri mattina un’intera piazza è chiusa per una buca che ancora nessuno è andato a riparare. Ma siamo sicuri che per il nostro vicesindaco De Corato, che – ricordiamo – ha la delega al Traffico e alla Mobillità, questo sia un dettaglio di poco conto. Anzi sicuramente sarà pronto a smentire i disagi arrecati, elogiando la celerità di intervento e snocciolando dati che dimostrano come le buce a Milano si siano ridotte rispetto al passato. Persino la forma delle buce non è più la stessa… vero De Corato?

Noi milanesi preghiamo che le prossime elezioni comunali decretino l’avvicendamento di questo insano personaggio che da anni resta aggrappato alla poltrona di vicesindaco; se ciò non accadrà, vorrà dire che ci procureremo scarponcini a buon mercato con la punta in ferro e provvederemo noi a cacciare il maresciallo a pedate nel sedere.

CO2 Green Drive: le auto ecologiche invadono Milano

05/11/2010 alle 15:00 | Pubblicato su Uncategorized | Lascia un commento
Tag: , , , , , , , , ,

Ogni tanto qualcuno che fa cose intelligenti si trova, dunque non possiamo che aiutarlo a diffondere – destra, sinistra, centro, alto o basso che sia.

Dall’8 al 14 novembre si terrà a Milano il CO2 Green Drive, evento organizzato dall’Associazione Culturale Ragnarock in collaborazione con il Comune di Milano, l’Istituto di Cultura Danese e la CO2 E-Race Organization.  La manifestazione ruoterà attorno ad un’esposizione e sfilata pubblica di veicoli sostenibili (elettrici, ibridi, a idrogeno) che comporranno virtualmente la scritta “CO2″ sulla mappa della città.

Tale iniziativa, organizzata in occasione della quarta edizione del Ragnarock Nordic Festival dedicata alla sostenibilità, è patrocinata dalla Rappresentanza a Milano della Commissione Europea ed è inserita nel programma della Settimana UNESCO di Educazione allo Sviluppo Sostenibile, che si terrà dall’8 al 14 novembre 2010 e sarà dedicata proprio al tema della mobilità.

Il ritrovo è in piazza Leonardo da Vinci a Milano. Di seguito il programma:

Ore 14.00 – ritrovo di veicoli ecocompatibili in Piazza Leonardo da Vinci

Ore 14.30 – CO2 Driving Academy (lezione teorica di guida sicura ed eco-sostenibile)

Ore 15.30 – partenza della maratona

Ore 17.30 – ritorno in Piazza Leonardo da Vinci

Ore 18.00 – fine della manifestazione

Per info, visitate il sito http://www.ragnarock.eu

 

Blog su WordPress.com. | The Pool Theme.
Voci e commenti feeds.

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: